Chi sono

489b96c2-22e5-43e6-afbf-5ff2391ff50c

Piacere di conoscerti, Viandante. 

Io sono Paola Pieroni. Consulente Olistico, Consulente di Editoria Consapevole e Scrittrice Fantasy.

Io aiuto le persone a osservare la propria vita come un Viaggio dell’Eroe, proprio come se fossero i protagonisti di un libro. Per far questo utilizzo vari strumenti: Scrittura Evolutiva, Metagenealogia, Narrazione del sé… definisco questo percorso il Metaviaggio.

Questa osservazione può portare a un cambio di punto di vista nell’analisi della propria storia, a volte talmente ampio da produrre una conseguenza evolutiva, una crescita personale per utilizzare termine più gettonato.

E come ogni Viaggio dell’Eroe che si rispetti alla fine si trova un Elisir e si riporta al Villaggio

Quello che propongo io è la Scrittura e la Pubblicazione di un Libro. Sia esso frutto di immaginazione, del racconto della propria vita reale oppure sui propri talenti o la propria esperienza.

Un Libro è lasciare traccia di noi e farne dono agli altri.

Per navigare in questo sito scegli una sezione, oppure prosegui per approfondire la mia storia.

Dunque, Viandante, ti chiedo: perché sei qui?

LINK IN AGGIORNAMENTO, PRESTO SARANNO ATTIVI

NARRARE LA MIA STORIA PERSONALE CON UN APPROCCIO OLISTICO
PUBBLICARE UN LIBRO (QUALSIASI GENERE) CON EDITORIA CONSAPEVOLE
ENTRARE NELLE TERRE DI ARRET LA MIA SAGA FANTASY

Qualcosa in più su di me...

Sono nata a Roma nel1977, e ora vivo a Terni con mio marito, i miei tre figli, cani e gatti.

La mia storia racconta di una me bambina che amava i libri, i fumetti di Topolino e aveva una spiccata fantasia.

Guardavo “La Storia Infinita” immaginando di essere Atreyu che cavalcava Artax o Saint Seya dei Cavalieri dello Zodiaco mentre indossava l’armatura di Pegasus. 

Pian piano però la razionalità ha preso il sopravvento; a un certo punto ho deciso di diventare ‘grande’, in concomitanza con il mio matrimonio, rafforzando il concetto alla nascita del mio primo figlio; quindi ho chiuso tutto ciò che era il regno della fantasia. Era diventata molto razionale.

Lavoravo in un’azienda di informatica e mi occupavo della scrittura di manuali e articoli tecnici. Era un ambiente che mi piaceva molto, scrivevo molto e questo mi soddisfaceva. Inoltre, nel tempo libero, compensavo un ambiente tecnologico con la visita di archivi e lo studio di  antiche pergamene. 

Eppure mi stavo spegnendo. E qualcosa pulsava dentro.

Un giorno, quasi con vergogna, ho acquistato un quadernino e ho iniziato a scrivere. Una storia che avevo nell’animo da molto tempo ha iniziato a prendere vita: viaggi, magia, cappe e spade e draghi. Una parte di me stava tornando in vita.

Nel 2013, dopo tre anni di scrittura e studio sostenuto di scrittura creativa e metodi di pubblicazione, ho esordito con lo pseudonimo di Marina Pieroni, pubblicando “Bianco e Nero – Il potere dei draghi”, ambientato nelle Terre di Arret.

Ma ero ancora molto razionale, sapevo tenere in compartimenti separati la vita vera con la vita da scrittrice fantasy.

Poi, nel 2015 è successo qualcosa che mi ha stravolto l’esistenza: una tragedia familiare mi ha colpito in pieno lasciandomi in frantumi. Non riuscendo più a scrivere, a fantasticare, a usare il computer ho tolto tutti i miei libri dal mercato (4 fino a quel momento) e le Terre di Arret si sono assopite. Come sotto un incantesimo.

La mia vita aveva da quel momento una sola missione: capire perché mi era successo quella situazione orribile. Quale era il significato di un’esistenza così breve?

Spaventata, Triste, in confusione, ho letto e consultato in due mesi più di 200 libri. Tutti che parlavano di aldilà, di morte, di scopi della vita; ho spaziato dagli indiani d’america ai norreni, dagli egiziani agli indiani. Ho vagato nello spazio e nel tempo alla ricerca di una risposta, che non è arrivata ma è arrivata un’altra cosa: la consapevolezza che la mia visione era chiusa e limitatissima. Che il mondo vero si espande in modi e direzioni che non si limitano a quello che vediamo nella nostra vita, che c’è molto di più.

La mia visione è diventata olistica

E così di nuovo, mi sono formata, ho studiato, ho sperimentato. E poi ho unito quello che erano i miei valori, le mie passioni, le mie abilità in un modo speciale di approcciare l’esistenza. Un modo trasformativo.

Ho scoperto che la vita poteva essere osservata come se si stesse leggendo un libro, come un Viaggio dell’Eroe. Piena di ostacoli, di mostri da combattere, di abilità da acquisire e di tesori da trovare. Ho collegato tutto quello che è stata la mia esperienza fino adesso: i libri, la scrittura, l’immaginazione, gli Antenati… è nato il Metaviaggio.

E la mia visione olistica è diventata visione magica